Gli danno fuoco perché non ha una sigaretta

da Verona

Un ragazzo - A.S., di 16 anni - è stato ricoverato ieri sera nel Centro grandi ustioni di Verona dopo che un gruppo di coetanei gli ha dato fuoco in seguito al rifiuto di dar loro una sigaretta. Il ragazzo - da quanto si è saputo - non è in gravi condizioni, ma presenta ustioni all’addome e all’inguine. Il fatto è avvenuto intorno alle 20 nel centro di Verona. Il ragazzo - secondo quanto accertato dalla Polizia - era con altri quattro amici in strada quando si è avvicinato un gruppetto di coetanei punk (uno di loro con i capelli pettinati a cresta di colore rosso) e gli hanno chiesto una sigaretta. Nessuno dei 5 giovani, però, ne aveva. A quel punto uno dei giovani del secondo gruppo ha estratto un accendino e ha dato fuoco alla maglietta del ragazzo. Un altro grave caso di violenza dunque a Verona, la città dove il 30 aprile era stato ucciso da un gruppo di ragazzi Nicola Tommasoli.