IL DANNO OLTRE LA BEFFA

Armato di bomboletta spray, un fidanzato deluso per essere stato abbandonato, si è vendicato dell’ex imbrattando i muri del palazzo di Ivrea dove abita la donna. La quale, dopo essere stata insultata, dovrà pure pagare il conto. L’amministratore del palazzo ha infatti inviato il conto (800 euro) della pulitura del muro proprio alla vittima dello stalker. La scorsa settimana rientrando in casa con la figlia, la donna ha visto quelle scritte volgarisul muro. Disegni e insulti, con nome e cognome e appellativi impronunciabili. Era stata in commissariato, a sottoscrivere una denuncia. Restava il problema di quelle scritte da cancellare. «Abbiamo oscurato quei nomi e quei disegni come siamo riusciti - spiega - giusto perché c’era il mio nome e io sto male, questa storia mi ha dato un’angoscia terribile. Non ce la faccio a vederle».