Gli danno il viagra, stupra una bimba

da Parigi

Una pillola blu nelle mani sbagliate. Francis Evrard, un pedofilo plurirecidivo accusato a Lille, in Francia, di aver rapito e compiuto violenza sessuale su una bimba di 5 anni, ha detto agli inquirenti di essere riuscito a farsi prescrivere il Viagra dal medico incaricato di seguirlo dalle autorità giudiziarie. Gli investigatori non credevano alle proprie orecchie quando l’uomo, arrestato mercoledì scorso, nelle cui tasche sono state trovate le pillole blu che stimolano l’attività sessuale maschile, ha spiegato di aver ottenuto il farmaco dopo la sua scarcerazione, avvenuta lo scorso 2 luglio, su prescrizione del dottore.
Il procuratore aggiunto della Repubblica di Lille, Brigitte Lamy, si è rifiutata di rilasciare qualsiasi commento, ma un’inchiesta è già stata avviata per accertare le circostanze di questo caso che ha già innescato polemiche, oltre che scandalo, in Francia. Evrard era seguito dal medico curante, assegnato al pedofilo su ordine della magistratura, che era pienamente a conoscenza dei suoi precedenti penali per reati di pedofilia.
L’uomo avrebbe chiesto di persona il farmaco, affermando di avere problemi di erezione. Uscito della prigione di Caen lo scorso 2 luglio, gli era stato assegnato un programma speciale di assistenza medico-psicologica e di trattamento ormonale, prevista in questi casi dalle leggi francesi.