Danone accelera a Parigi

New York, a corto di idee circa i futuri sviluppi dell’economia, ha puntato anche ieri sui risultati aziendali, ma pure su situazioni che hanno interessato l’opinione pubblica. È il caso delle accuse rivolte ad alcune aziende produttrici di farmaci: hanno perduto terreno Boaton Scientific e Johnson & Johnson, colpita Bed Bath & Beyond che arretra di oltre il 5%. Perde Boeing l’1,2%, in ripresa Ford (più 1,4%). I report aziendali hanno fatto crescere Del Monte Foods (più 2,6%) e Adobe System (più 1,9%). Le dimissioni dell’amministratore delegato di Novell, Jack Messmann, hanno fatto decollare il titolo, che guadagna oltre il 12%. Modesta ripresa delle piazze europee, intorno allo 0,5%. Ha fatto meglio Parigi grazie al balzo di Danone (più 2,5%), possibile preda di Kraft Foods; cresce Euronext (più 2,6%) sul fronte delle future aggregazioni; mentre a Francoforte si impenna Deutsche Börse (più 3,6%). A Londra negativa British Airways (meno 5,9%).