«Darfur priorità per la Francia»

Parigi. La crisi umanitaria nel Darfur deve essere una priorità della politica estera del nuovo governo francese. Lo ha detto ieri il capo della diplomazia di Parigi, l’ex socialista e fondatore di “Medici senza frontiere” Bernard Kouchner, che ha convocato una riunione dedicata alla regione sudanese, teatro di una guerra civile costata finora almeno 200mila morti. Kouchner, si legge in un comunicato, «ha colto l’occasione per segnalare che intende fare di questa questione una priorità al fine di migliorare la situazione umanitaria».