Darsena, dalle polemiche ai cantieri

Basta polemiche, partono i lavori. Spostato a Porta Genova il mercato di Senigallia, Palazzo Marino consegna alla società costruttrice il cantiere per costruire il parcheggio sotto lo specchio d’acqua della Darsena. Lavori in project financing, costo zero per il Comune che affida a Progetto Darsena Spa costruzione e gestione dell’opera. Un autosilos di due piani completamente interrato ideato per togliere dalle strade intorno ai Navigli traffico e auto in sosta. Parte, dunque, il progetto di riqualificazione dei Navigli, l’isola ambientale messa a punto dall’assessore al Traffico Giorgio Goggi e che aveva provocato la «colorita» reazione di Ignazio La Russa e la protesta del vicesindaco Riccardo De Corato. Ora è pace fatta, con un progetto rivisto nei tempi e nelle modalità, più che nella sostanza. Due i progetti da realizzare parallelamente: i due piani del parcheggio «subacqueo» con la riqualificazione delle sponde e la sistemazione delle strade della movida milanese con strisce gialle e blu per la sosta regolamentata, paracarri mobili per regolare la circolazione e altri interventi sulla viabilità. Tutto, prevede l’accordo, dovrà finire contemporaneamente per evitare disagi ai residenti.