Una data ricorrente e quel filo rosso sangue

Milano - In principio fu l'11 settembre. Poi il terrorismo, per calcolo o per caso, ha colpito ancora scegliendo l'11 del mese. Per altre quattro volte è stato scelto questo giorno per compiere attentati che dall'Europa all'Asia al Nordafrica hanno provocato la morte di centinaia di persone. Ecco una cronologia degli attacchi avvenuti il giorno 11:
11 settembre 2001: poco meno di 3mila persone restano uccise negli attacchi alle Torri Gemelle di New York, al Pentagono a Washington e nello schianto di un quarto aereo dirottato dai terroristi in un campo della Pennsylvania.
11 aprile 2002: in Tunisia, a Djerba, 21 persone muoiono nell'esplosione di un camion bomba nei pressi della sinagoga.
11 marzo 2004: gli attentati contro quattro treni a Madrid provocano la morte di 191 persone e il ferimento di oltre 1.800.
11 luglio 2006: È di 200 morti e oltre 700 feriti il bilancio di sette esplosioni avvenute in sei stazioni ferroviarie e in una della metro a Bombay.
11 aprile 2007: 23 persone restano uccise e 162 ferite in un doppio attentato ad Algeri rivendicato da Al Qaeda.