Datasiel e giunta, la scorpacciata di Oddone

Due consiglieri regionali del Pdl, Luigi Morgillo e Matteo Rosso chiedono al presidente della Regione Claudio Burlando se non ritenga necessario chiedere le dimissioni di Francesco Oddone da presidente di Datasiel dopo la sua nomina ad assessore comunale a Genova. «Ritengo moralmente e politicamente incompatibili le due cariche, quelle di assessore comunale e di presidente di una società, anche se di diritto privato, interamente partecipata dalla Regione Liguria» ha affermato in una nota Luigi Morgillo, vicepresidente del Consiglio regionale. Anche Enrico Musso contesta la scelta considerandola «il primo banco di prova per il nuovo sindaco».
Francesco Oddone ieri mattina ha assunto la funzione di assessore con delega a commercio e sviluppo economico ma ha subito specificato che non avrebbe abbandonato il ruolo in Datasiel scatenando anche i primi malumori all’interno della maggioranza di centrosinistra che guida il Comune di Genova visto che tutti gli altri componenti della squadra di Doria lo hanno fatto.
«Il neo assessore comunale Francesco Oddone deve rinunciare al doppio incarico e dimettersi dalla presidenza di Datasiel. È una questione morale e di rispetto nei confronti dei cittadini e della Regione che l’ha nominato» ha detto Matteo Rosso, capogruppo Pdl, che fa proprie le dichiarazioni rilasciate da Doria «che precludevano i doppi incarichi e le sovrapposizioni».