«Datemi i soldi». E giù botte

Litigava con i genitori per farsi dare dei soldi, minacciandoli e prendendoli a botte. In manette a via Satta a Casal Bruciato, arrestato degli agenti della polizia di Stato del commissariato S.Ippolito, è finito il 36enne Pasqualino S. L’uomo, per motivi da accertare, era solito aggredire i genitori, arrivando fino a staccar loro il telefono per impedire che chiamassero la polizia. Ad avvertire le forze dell’ordine, ieri dopo l’ennesimo litigio, sono stati dei vicini che hanno udito le urla provenienti dall’appartamento.