Davide Mengacci, obbiettivo puntato sulla città

Una mostra svela la passione per la fotografia del popolare presentatore

Conduttore televisivo dai capelli rossi e dal sorriso accattivante, Davide Mengacci a lungo ha nascosto una passione silenziosamente coltivata per oltre quarant'anni e svelata solo di recente: la fotografia.
Gli scatti del popolare presentatore colgono la realtà partendo dalla gente comune e dalla quotidianità ed ora le immagini da lui scattate, dal 1967 a oggi, vengono raccolte nella mostra «Suggestioni della strada». Per assistere all'esposizione, ad ingresso libero e allestita dal 6 al 16 maggio in concomitanza con la «Giornata Mondiale della Croce Rossa», basterà recarsi a Palazzo dei Giureconsulti (piazza dei Mercanti 2). Aperta dalle 10 alle 18, la mostra comprende una novantina di immagini, tutte rigorosamente in bianco e nero, che raffigureranno volti e atmosfere, accentuando l'espressività di una Milano inedita e tutta da scoprire. Mengacci concentra dunque la propria attenzione su dettagli e particolari che solitamente sfuggono all'occhio dei passanti di questa frenetica metropoli e con precisione e spirito d'osservazione li mette a fuoco attraverso il suo obbiettivo.
Oltre all'aspetto artistico, di fondamentale rilevanza è il tema della solidarietà. Infatti, al prezzo simbolico di cento euro l'una, il pubblico potrà acquistare le fotografie esposte e al costo di 15 euro verrà venduto un apposito catalogo fotografico che in 110 pagine racchiude tutte le immagini della mostra, in modo da raccogliere i fondi per la realizzazione di un «Centro per la cura e la ricerca sul trauma psicologico». Il progetto al quale stanno collaborando anche importanti enti, come il Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica e l'ateneo inglese di Bedfordshire, intende fornire un supporto psicologico e morale alle vittime dei traumi e in particolare dei sempre più frequenti incidenti stradali. Per informazioni: 02.33129244.