La Dc delle autonomie corre per Palazzo Marino

«Noi siamo la Democrazia cristiana per le autonomie. È relativamente importante quello che
faremo alle politiche che per noi sono una pratica noiosa da sbrigare. La Dc riparte dalle autonomie locali, è lì che dobbiamo lavorare. Come segretario del partito devo dare l'esempio e quindi
accetto volentieri di candidarmi a sindaco di Milano». Lo annuncia Gianfranco Rotondi. «Sono stato accolto a Milano anni fa, conosco ormai le regole di questa città che dà tanto e chiede che le venga restituito almeno un poco. Ho rappresentato Milano nel Consiglio regionale e in Parlamento è giusto - prosegue Rotondi - che adesso restituisca il contributo che riuscirò a dare a nome di tanti democristiani e soprattutto di tanti meridionali che hanno ricevuto tanto da Milano e oggi sentono il bisogno di impegnarsi in prima persona. È una candidatura che non fa parte di nessuna trattativa sta lì sul campo ci resterà, varrà quello che i milanesi vorranno».