La De Albertis vuole vincere per cancellare la Provincia

Buttata fuori da An, uscita dalla Destra di Francesco Storace, poi rotto con Daniela Santanché e altre pasionarie filo-nostalgiche, adesso Carla De Albertis tenta l’assalto alla Provincia di Milano. E lo fa con NordDestra e il sostegno di Lombardia autonoma ovvero di Roberto Bernardelli, che di traslochi politici se ne intende - Lega, Pensionati, No euro e Fronte cristiano - come testimonia il suo curriculum.
Accoppiata per «riempire un vuoto nel panorama politico» creando «qualcosa che in fondo non c’è mai stato, la destra del Nord». Programma elettorale? È nelle raccolta firme, contro i pedofili, i clandestini e i rom. Slogan? «Per una politica dell’ordine che elimini gli sprechi».
Parole d’ordine che NordDestra vuol far risuonare nell’aula consiliare della Provincia di Milano, anche se il duo De Albertis & Bernardelli ammette di volere «l’abolizione della Provincia». Per farlo serve il voto anche «dei leghisti che accortisi delle contraddizioni del Carroccio». Nell’attesa, De Albertis si è prenotata un faccia a faccia con Filippo Penati, che intanto prosegue la sua campagna elettorale sui temi della sicurezza.