Via De Amicis L’ultima di Corona: contromano sulla corsia dei bus

Nel caso qualcuno si fosse dimenticato di lui e del suo proverbiale senso civico, il fotografo Fabrizio Corona ha pensato di farne una delle sue. «Auto in coda in via De Amicis? E chissenefrega! Il mondo è dei furbi e io mi butto contromano sulla corsia riservata ai mezzi pubblici». E così via, con la sua Bentley, finendo contro un equipaggio dei carabinieri. «Alt, patente e libretto». Si, la patente, quella gliel’hanno ritirata da quel dì. Così «lord» Corona esibisce la sgualcita fotocopia di un foglio rosa, che gli imporrebbe di guidare con a fianco un «patentato». Dettagli. Così, messe in colonna le varie infrazioni, fanno, centesimo più, centesimo meno, un 400 euro, più il fermo amministrativo della macchina per tre mesi. Corona ha fatto venire un amico che ha preso l’auto in consegna, assicurando di avere un garage dove custodirla. Accettiamo scommesse sul fatto che presto verrà fermato senza patente e sulla sua Bentley «fermata». Ah, scordavamo la vera notizia data, in spregio a tutte le regole giornalistiche, alla fine: questa volta Fabrizio Corona non ha inveito contro gli agenti che lo multavano.