De Benedetti promette. E poi licenzia

Come non detto. Anzi, dato che si parla di tv, «indietro tutta». È la manovra scelta da Carlo De Benedetti (nella foto) nel caso dei licenziamenti del personale tecnico della rete televisiva All Music. Il gruppo Espresso, che a marzo ha deciso di rinunciare alla produzione mettendo di fatto in mezzo a una strada 29 lavoratori, fa promesse da marinaio: «Davanti ai sindacati ci avevano assicurato almeno la cassa integrazione, seppur senza rientro allo scadere - fanno sapere i tecnici in una nota -, ma davanti alla Regione hanno ritrattato tutto, ricattandoci: chi non firma le dimissioni non avrà ammortizzatori sociali». Quanto è progressista, l’editor De Benedetti...