De Carlo svela i segreti della mente e dell’anima

L’autore dell’«Ambiguità della perfezione»: «Racconto la follia che ispira i nostri comportamenti»

Oggi alla Libreria Esoterica di piazza Missori (Galleria Unione) alle 17.30 verrà presentato il libro «L’ambiguità della perfezione» (Anima Edizioni, 17,90 euro) del giornalista Adriano De Carlo. «Tutto ciò che è contenuto in questo libro è frutto di una sorta di divinazione - è scritto sulla controcopertina -. Chi l’ha scritto lo ha fatto sotto dettatura, ma egli stesso ignora di chi. Si può non credere a certe faccende ma non è possibile sfoderare la propria indifferenza di fronte a manifestazioni così palesemente legate al mistero della mente, dell’anima».
È un libro che parla di persone, di comportamenti contradditori, di mostruose macchinazioni, di viaggi avventurosi, di desideri magicamente espressi, di paradossi terapeutici, di ciò che siamo o che crediamo di essere, soprattutto della nostra incapacità di donare al nostro prossimo ciò che pretendiamo da lui, imperativamente. «È un libro circolare - ha spiegato l’autore-. Nel senso che non ha né principio né fine, è come un anello. Parla dei nostri comportamenti, della loro irrazionalità, della follia e della malafede che talvolta li ispira. Non è un libro nichilista, è ironico e perfino divertente, ricco di metafore e di citazioni».
«Se si vuole trovare un messaggio ad ogni costo - ha aggiunto De Carlo - questo è che ciascuno di noi pretende dal prossimo un comportamento esemplare: correttezza, generosità, intelligenza, gentilezza, perfino amore e tutto il meglio che in teoria dovrebbe dare il genere umano. In realtà proprio chi esige tutto ciò è il primo a non restituire quanto da lui richiesto. Un comportamento ambiguo che appunto ci rimanda al titolo. È una semplificazione riduttiva, ma è uno di quei libri che vanno davvero letti».