De Corato «Ci spieghi dove vuole dare cascine e palazzi ai rom»

Il candidato della sinistra sui rom prova a fare una piccola retromarcia: «I campi rom non dovrebbero esserci in città», ha detto ieri. «I goffi tentativi di chiarimento di Giuliano Pisapia sono la certezza che il suo programma è un autentico stupidario», ha commentato il vicesindaco Riccardo De Corato. Dunque dietro l’ambigua parola “autocostruzione” l’estrema sinistra vorrebbe dire che intende dare case a cascine ristrutturate a tutti i rom abusivi. A Milano 6.500 se ne sono andati grazie a oltre 500 sgomberi. Ora ne rimangono 1.500. Ma con quella lauta prospettiva faranno immediata marcia indietro». «E la voce - continua De Corato - correrà fino in Romania dove i rom sono 2 milioni. Che dunque busseranno alla porta per avere anche loro una casa o un rustico tutto per loro. Milano il Paese di Bengodi». «Ha ragione Bossi - conviene De Corato - la città sarà zingaropoli». «A questo punto - conclude - è interessante sapere in quale quartiere sorgerà questa immensa zingaropoli».