De Corato Comitati di quartiere contro gli abusivi

«Se l’amministrazione, dopo essersi defilata dall’incontro con la Consulta dei rom e sinti , vorrà avere come interlocutori anche i nomadi che occupano abusivamente diverse aree pubbliche e private daremo vita a veri e propri comitati di quartiere». Riccardo De Corato, ex vicesindaco regista dei 500 sgomberi messi a segno nel mandato della Moratti, da consigliere Pdl dell’opposizione difende la linea dura. Ad oggi sostiene «la politica del Comune nei confronti dei nomadi abusivi è a dir poco confusa e contraddittoria, al contrario di quella sostenuta
dall’amministrazione precedente. Si parla infatti di autocostruzione, consegna di alloggi pubblici e prevenzione, come ha dichiarato l’assessore Granelli. Ma tra tutte queste parole manca ancora un progetto chiaro». E se non ci sarà una risposta di rigore nei confronti dell’abusivismo assicura De Corato «faremo in modo che siano i milanesi stessi , attraverso i Comitati di quartiere, a far uscire allo scoperto gli errori e le contraddizioni di un’amministrazione che dimostra, ad oggi, di non prendere con la dovuta serietà il fenomeno».