De Corato: «Fermati i vigili. E gli incroci sono pieni di lavavetri»

Riccardo De Corato conosce bene l’occupazione continua del cavalcavia Bacula. Nei suoi anni da assessore alla Sicurezza gli sgomberi erano puntuali. «I rom abusivi - dice oggi il vicepresidente del Consiglio comunale - continuano a dimorare lì perché le Ferrovie dello Stato non hanno ancora messo in sicurezza l’area che è sedime ferroviario». Ma - ricorda De Corato - «se c’è una mancanza delle Ferrovie è l’Amministrazione che deve intervenire richiamando l’ente di stato al suo dovere». «Gli sgomberi? È ben difficile che questa giunta possa operare una tale efficace politica - osserva - visto che si è cominciati a disattivare il nucleo che effettuava tali interventi, cioè il Nucleo Problemi del Territorio, e per quel che riguarda i lavavetri dai primi di giugno non abbiamo più notizie delle pattuglie di vigili “Charlie” e “Delta” che erano operative nel contrasto dei lavavetri. Anche in piazzale Maciachini, alla Bovisasca, lungo la Tangenziale Est, a Rogoredo in Via Mecenate si rivedono nomadi che occupano aree e che stazionano agli incroci».