De Corato: «Fermiamo le occupazioni fai da te»

«Con l'occupazione di viale Molise da parte dei centri sociali a Milano si afferma un principio inaccettabile. Che a Milano sia sostanzialmente tollerata l'occupazione fai-da-te, il rave party fai-da-te. Che per qualche giorno qualcuno possa prendersi con la violenza degli stabili pubblici o privati e farvi ciò che vuole, spettacoli abusivi con consumo di alcol e droga. Come se la temporaneità degli eventi possa legittimare le azioni». Lo ha dichiarato ieri il vice sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.
«L'episodio di viale Molise - ha concluso il vice sindaco -rappresenta un pericoloso precedente. Perché altri no global e appartenenti all'area antagonista vorranno emulare il gesto. E che oggi sia annunciato l'abbandono dello stabile non cambia le carte in tavola. Perché per tre giorni quella è stata una zona franca».