De Corato: «I parchi non sono zone franche»

È scattato ieri il piano di presidio delle forze dell’ordine in tre grandi parchi della periferia di Milano. Dieci vigili e dieci poliziotti al parco Cassinis - teatro degli scontri tra vigili e peruviani una settimana fa -, dieci carabinieri al parco Trenno e dieci poliziotti al parco Galli hanno costantemente vigilato durante l’intera giornata: una domenica tranquilla, il responso finale. «Così come abbiamo fatto alle Colonne di San Lorenzo - ha spiegato il vicesindaco De Corato in visita al parco Cassinis -, dove i problemi erano creati dai milanesi, in Brera, sui Navigli e a Chinatown l’intervento massiccio della polizia è l’unica maniera per riportare la legalità: non possono esserci zone franche».
Apprezzamenti sono giunti anche da sinistra.