De Lillo (Forza Italia): con Marrazzo a repentaglio i fondi per la Pontina

Tra gli obiettivi primari, la sicurezza e la viabilità della Pontina rivestono un ruolo importante, ma la realizzazione del progetto sembra essersi arenata. Stefano De Lillo, vice capogruppo di Forza Italia alla Regione Lazio, ha presentato una richiesta di audizione dell’assessore ai Trasporti e Lavori Pubblici al presidente della commissione omonima. «Nel settembre del 2004 il Cipe ha assegnato il primo finanziamento a favore della Regione Lazio di 360 milioni di euro per la realizzazione di 20 chilometri del tracciato da Aprilia Nord a Campoverde oltre a 11 chilometri della Cisterna-Valmontone, ricadente nello stesso progetto complessivo. Dall’insediamento della nuova maggioranza nulla si è detto dell’iter progettuale e attuativo, che sembra arenato». De Lillo denuncia il pericolo di perdere i fondi, che non possono essere impiegati per infrastrutture diverse. « Allo stato la situazione è che la giunta regionale - continua De Lillo - rischia di trasformare in un’altra occasione perduta i finanziamenti per un’opera che non può più attendere, come accadde per i finanziamenti per la metro C che in occasione del Giubileo la Giunta di sinistra che governava il Comune di Roma non seppe utilizzare e mandò perduti». Secondo De Lillo, i ritardi e le inadempienze della giunta regionale stanno facendo rischiare al Lazio la perdita dei finanziamenti governativi per la realizzazione del Corridoio Tirrenico Meridionale, un’opera che è al centro di un progetto complessivo di miglioramento della viabilità pontina. «Rappresenta una grande occasione di lavoro e sviluppo che la Regione deve al centrodestra - conclude - e che la sinistra al governo rischia di mandare perduta».