De Marco dà il rigore sbagliato

In campo. De Marco assegna al Milan un rigore inesistente mentre non fischia quello che c’è. Nel primo caso Bentivoglio tocca sul piede Ronaldinho e lo trattiene per la maglia: per l’arbitro l’infrazione avviene in area invece che fuori, immediata l’indicazione del dischetto. Nel secondo De Marco non vede una trattenuta di Mantovani ai danni di Kakà con la maglia del brasiliano che si tende visibilmente.
Alla moviola. L’arbitro può essere giustificato solo nell’episodio del rigore dato ai rossoneri perché si trova una quindicina di metri dietro i due giocatori e non ha quindi il senso preciso della profondità. A chiarire l’azione ci pensa infatti la telecamera sistemata di lato. L’assistente non lo può aiutare perché posto dall’altra parte del campo a 35 metri di distanza. Evidenti le immagini sulla trattenuta a Kakà.