De Meo: «A febbraio Fiat accelera ancora»

da Milano

Il gruppo Fiat e il suo marchio principale continuano a riconquistare posizioni in Italia. Il ministero dei Trasporti ufficializzerà i dati giovedì prossimo, ma a febbraio il mercato della Penisola dovrebbe essere «in crescita sia a livello globale sia per quanto riguarda il gruppo Fiat, in particolare il marchio Fiat», ha stimato ieri l’amministratore delegato di Fiat Automobiles, Luca De Meo. Per sbilanciarsi in quote di mercato è «ancora presto» visto che mancano «tre giorni lavorativi alla chiusura dei consuntivi del mese», ma la tendenza appare chiara: «Avevamo previsto una crescita ulteriore rispetto a gennaio e questa si sta verificando», ha spiegato De Meo soffermandosi sui singoli modelli. La nuova Fiat Bravo «ha già raggiunto 8mila ordini in Italia», ha confermato il capo del marchio Fiat, così come dall’inizio dell’anno la Panda Panda, versione alimentata a benzina e metano della city-car di Mirafiori, ha toccato la soglia dei 13.700 ordini. A gennaio il mercato italiano dell’auto aveva visto il gruppo Fiat portarsi al 31,4% di quota (30,7% un anno prima). A febbraio dello scorso anno, poi, le vendite totali in Italia erano aumentate del 6,4% arrivando a 209.512 unità complessive, con il gruppo al 30,8 per cento. Tra le nuove sfide, infine, c’è anche il rilancio del marchio sportivo Abarth in occasione del Salone di Ginevra.