De Nicola (An) si incatena allo scranno

Si è incatenato alla postazione del presidente del Consiglio provinciale di Milano con un cartello al collo che recitava «Trasparenza su Asam». Così il capogruppo di An, Giovanni De Nicola, ieri è tornato a chiedere di poter avere una copia della lettera che il presidente della holding della Provincia, Giulio Sapelli, ha inviato al presidente Filippo Penati. Di Nicola già in passato aveva scritto infatti agli uffici competenti per chiedere quattro missive protocollate, ma ne ha ricevute solo tre.
«Penati - ha affermato in aula De Nicola - dia il documento inviato da Asam che ha illegalmente nascosto. Cosa c'è dentro di così grave? E perchè i colleghi della maggioranza non chiedono di vedere la lettera?». Il capogruppo di An ha parlato di un «insulto alla legalità», prima di togliersi le catene permettendo l'apertura della seduta del consiglio provinciale: «Non impedirò i lavori del consiglio - ha spiegato - perchè noi di An rispettiamo la legge».