De Nicola Sorpresa sotto l’albero: sulle provinciali arrivano una decina di autovelox

Automobilisti state molto attenti. Il regalo di Natale che la Provincia vi sta preparando rischia di diventare un vero pacco. Il progetto è allo studio dell’assessore alla Viabilità Giovanni de Nicola, che sta valutando se installare una decina di autovelox su alcune strade provinciali. Si tratterebbe di apparecchiature fisse che rilevano le velocità inchiodando, con una foto, alle responsabilità gli automobilisti indisciplinati. Essendo fissi - e non portatili - saranno ancora meno visibili, perché non ci saranno degli agenti a segnalarne la presenza. Gli autovelox potrebbero venire installati nelle strade dove il tasso degli incidenti stradali e delle morti conseguenti è pericolosamente alto. Solo nell 2009 - fanno notare dall’assessorato - sono morte 203 persone per incidenti sulle strade provinciali, escludendo la città di Milano.
«Nel momento in cui i cartelli che indicano i limiti di velocità vengono bellamente ignorati, diventando inefficaci e continuano a susseguirsi, sempre su certe strade, un numero troppo elevato di morti, diventa necessario intervenire. Ecco - spiega l’assessore Giovanni de Nicola - che gli autovelox rappresentano l’ultima ratio nella lotta che stiamo portando avanti per la sicurezza stradale».
Palazzo Isimbardi è impegnato da tempo su questo tema, che vuole portare avanti con sempre maggiore determinazione, tanto da aver promosso una campagna di sensibilizzazione con affissioni sulle strade del territorio: «La strage del sabato sera, nel 2009 1204 morti». Qualora l’assessorato decidesse di dare il via all’iniziativa, che al momento rimane un progetto in fase di studio, sulle strade di Pozzo d’Adda, sulla Milano - Meda, e sulla Vigevanese potrebbero spuntare una decina di autovelox che Palazzo isimbardi prenderà in affitto.