Il De Sanctis va a Citati, Onofri, Golino e Perrella

Il Premio Francesco De Sanctis 2011 per la saggistica va Leopardi di Pietro Citati, edito da Mondadori. La giuria, presieduta da Giorgio Ficara, ha assegnato altri riconoscimenti a lavori importanti di critica letteraria pubblicati nell’ultimo anno. Il Premio Speciale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’Unità d’Italia va a Massimo Onofri per L’epopea infranta. Retorica e antiretorica per Garibaldi (Medusa); il Premio per la Critica militante va a Enzo Golino con Madame Storia e Lady Scrittura (Le Lettere); il Premio per il Saggio Breve va a Silvio Perrella per l’Introduzione a Scorciatoie e raccontini di Umberto Saba (Einaudi).
La cerimonia di premiazione avverrà questa sera a Roma, alla Villa Doria Pamphili, alle ore 18,30. Al dibattito, moderato da Alain Elkann, interverranno Gianni Letta, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Mariastella Gelmini, ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e Giancarlo Galan, ministro per i Beni e le Attività Culturali.