Debito in calo in crescita il fatturato

da Milano

I conti 2005 di Seat piacciono alla Borsa: le azioni della società che edita le Pagine Gialle ieri hanno segnato in apertura un deciso progresso che si è ridimensionato a fine giornato allo 0,48%. L'azienda ha annunciato di aver archiviato il 2005 con un utile netto consolidato di 131,9 milioni di euro, in crescita del 65% rispetto al 2004. L'incremento tiene conto di una componente straordinaria di 41 milioni registrata in Seat Pagine Gialle Spa derivante dal rilascio a conto economico di imposte differite per 60,4 milioni a fronte del pagamento di un'imposta sostitutiva di 19,4 milioni. Il consiglio di amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo per complessivi 42,1 milioni di euro, pari a 0,50 centesimi per le ordinarie, e di 1,01 centesimi per le risparmio. I ricavi consolidati hanno raggiunto 1.4 miliardi (+1,3%), mentre il risultato operativo prima di ammortamenti ed oneri netti di ristrutturazione è in miglioramento del 2% a 626,6 milioni di euro. Nel 2006 il gruppo si attende una crescita del fatturato compresa tra il 3 e il 5%, e una dell’ebitda tra l’1,5% e il 2% che «risentirà dell’impatto, soprattutto nel primo semestre, dei costi per lo sviluppo dei nuovi business». L'indebitamento finanziario netto è diminuito di 289,8 milioni ed ora è pari a 3.6 miliardi. Oggi l’amministratore delegato Luca Majocchi e i vertici della società incontreranno a Milano la comunità finanziaria.