Debito pubblico da record in agosto

Il bollettino esamina anche l’andamento delle entrate tributarie che, in settembre, si sono ridotte dello 0,3% nei confronti dello stesso mese del 2007. Un dato che contrasta con il +3,2% riportato in precedenza dal ministero dell’Economia.
La differenza è di natura metodologica, in quanto Bankitalia depura le entrate di cassa dalle regolazioni contabili con le regioni Sicilia e Sardegna. Inoltre, la banca centrale ricorda che le rilevazioni mensili sono «soggette a fluttuazioni, anche di importo rilevante, e per questi motivi il tasso di incremento mensile non va utilizzato per stimare andamenti annuali». In ogni caso, si conferma un rallentamento pronunciato della dinamica delle entrate fiscali, in particolare delle imposte sugli affari e sulle società, a causa della situazione economica.