Debutta il numero unico per le emergenze Oggi l’intesa tra Regione e Maroni sul 112

Sarà sottoscritto oggi dal presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni e dal ministro dell’Interno Roberto Maroni il protocollo d’intesa che prevede l’estensione a tutta la Lombardia del numero unico di emergenza europeo 112, secondo il modello del «call center laico» già testato nell’ultimo anno a Varese. Il progetto, grazie al quale vengono date risposte a tutte le chiamate di soccorso che ogni cittadino italiano/europeo può attivare componendo il numero unico 112, è finanziato da Regione Lombardia e coinvolge il dipartimento della Pubblica Sicurezza del ministero dell'Interno, l'Arma dei Carabinieri, i Vigili del Fuoco e l'emergenza sanitaria. L'azienda regionale di emergenza urgenza (Areu) della Regione Lombardia è stata individuata per le sue caratteristiche come l'ente incaricato della realizzazione pratica del progetto sperimentale lombardo, che vede come responsabile la direzione generale Protezione Civile regionale.