Debuttano anche i nuovi biglietti Ecco come funzioneranno

Gli aumenti del 20 per cento che andranno a regime a maggio arrivano insieme all’emissione di nuovi tipi di biglietti agevolati, che riguardano sia le famiglie che i pendolari. Ecco alcune novità per i viaggiatori abituali ma anche per quelli occasionali.

Famiglia. È un incentivo all'utilizzo del trasporto pubblico per gli spostamenti occasionali dei nuclei familiari. Un adulto in possesso di un titolo di viaggio valido (biglietto o abbonamento) trasporta gratuitamente uno o più ragazzi fino a 14 anni legati da rapporti di parentela: genitori-figli, nonni-figli, zii-nipoti, fratelli. Per ottenere la tessera gratuita «Io Viaggio in famiglia» bisognerà autocertificare la parentela, scaricando il modulo dal sito internet dell’azienda di trasporti. Agevolazioni anche nell’abbonamento per le famiglie in cui uno o più utenti sono abbonati ai servizi di TPL in Lombardia, indipendentemente dall'azienda e dal sistema tariffario utilizzato. Gli abbonamenti mensili e annuali dei figli minori di 18 anni saranno scontati. L'incentivo è valido per tutti gli abbonamenti mensili e annuali.
Lombardia. È un nuovo biglietto con validità giornaliera, bigiornaliera, trigiornaliera e settimanale. Si tratta di un titolo di viaggio integrato per tutti i mezzi di trasporto pubblico regionale (con le eccezioni della navigazione sui laghi di Como, Garda e Maggiore, Malpensa Express, treni Eurostar, Altavelocità, TBiz, EuroCity, EuroCity). Il biglietto giornaliero costa 15 euro, bigiornaliero 25 euro, trigiornaliero 30 euro, settimanale 40 euro. L’abbonamento mensile costerà un massimo di costo di 99 euro. In fase di prima applicazione sarà reso disponibile a un prezzo promozionale di 85 euro. È valido su tutti i mezzi di trasporto pubblico regionale e può essere utilizzato in abbinamento con CartaPlus Lombardia mensile per accedere ai treni IC-EC e similari, al Malpensa Express e alla prima classe dei treni regionali
Trenocittà. Si tratta di un abbonamento mensile a vista integrato di 1° e 2° classe che consente l'utilizzo dei servizi ferroviari regionali a partire da qualsiasi stazione ferroviaria e l’uso dei servizi a tariffa comunale nei comuni capoluogo con qualsiasi modalità (tram, metro, autobus e filobus). La tariffa dell’abbonamento mensile «TrenoCittà» è ottenuta sommando due componenti: l’abbonamento dei servizi ferroviari più l'abbonamento mensile urbano, con sconto del 30 per cento.