Debuttano i vagoni speciali per la Valtellina Da Milano fino alle piste da sci con 55 euro

Lo slogan è «sali sul treno e scendi sulle piste» e sembra azzeccato. A partire dal 3 dicembre il nuovo treno della montagna durante i week end della neve collegherà Milano alle stazioni sciistiche della Valtellina e della Valchiavenna con un servizio di ferrovia più autobus che permetterà di salire a Milano (ma anche a Monza e a Lecco) e di scendere a Colico, a Sondrio e a Tirano per proseguire in bus, rispettivamente verso Madesimo, Chiesa Valmalenco oppure Bormio e Aprica.
Nel giro di circa tre ore sarà possibile arrivare sulle piste. Al servizio ferroviario si può abbinare l’acquisto dello skipass, con offerte che prevedono andata, ritorno e tessera per le piste a partire da 55 euro. Sono poi previste tariffe speciali per famiglie: i primi due figli (accompagnati da almeno un genitore) viaggiano gratis, dal terzo in poi si applica lo sconto del 50%. Lo skipass è sempre gratis per i bambini con meno di 8 anni. I gruppi di almeno cinque persone avranno uno sconto del 20%. A bordo dei treni sono presenti rastrelliere per depositare sci e scarponi e un servizio di catering con degustazioni dei prodotti tipici valtellinesi. Il servizio sarà disponibile per tredici fine settimana.
Il biglietto si acquista solo on line sul sito www.storevaltellina.it o chiamando il numero verde 800.500.005, attivo tutti i giorni dalle 7 alle 21. Tre i collegamenti in andata da Milano Centrale, precisamente il venerdì con partenza alle 18.40 (Monza 18.59, Lecco 19.27, Colico 20.25, Sondrio 20.53 e Tirano 21.20), il sabato mattina con partenza alle 6.02 (Monza 6.15, Lecco 6.39, Colico 7.25, Sondrio 8.10 e Tirano 8.35), e la domenica con partenza al medesimo orario. Due, invece, le corse previste per il ritorno: il sabato alle 18.10 da Tirano (18.39 Sondrio, 19.16 Colico, 19.59 Lecco, 20.33 Monza, 20.45 Milano Centrale) e la domenica alle 17.24 da Tirano (17.50 Sondrio, 18.27 Colico, 19.32 Lecco, 19.57 Monza, 20.08 Milano Centrale).
Potenziato anche il collegamento con il Ticino, che prevede alcune corse in più e il fatto che alcuni treni svizzeri entreranno nel territorio lombardo e faranno servizio anche per i pendolari lombardi. Tra le novità una corsa “notturna” che alle 23 e 10 da Milano tornerà a Bellinzona e fermerà anche a Como e a Chiasso: in questo modo, tra l’altro, i pendolari potranno fermarsi in città per la serata senza bisogno di andare a lavorare in macchina.
Sulla linea Mantova - Cremona, è stato reintrodotto il treno delle 18 e 20, ma soprattutto la durata del viaggio è stata ridotta, consentendo ai viaggiatori provenienti da Mantova un risparmio di tempo di quindici minuti. Abbreviati anche i viaggi sulla Milano Lodi Piacenza: i primi treni del mattino vengono velocizzati di 20 minuti.