Debutto boom della «Corrida» di Scotti

I dilettanti arrivano al 31,4 per cento di share lasciando i ballerini sul ghiaccio al 20

da Milano

Che colpo per Gerry Scotti. La sua Corrida sabato sera ha fatto il botto. Il programma che fu di Corrado è arrivato al 31,44 per cento di share con 6 milioni 423mila spettatori. E ha lasciato di ghiaccio i pattinatori di Raiuno rimasti bloccati al 20,03 per cento e 3 milioni 774mila. Certo, per la Corrida si trattava del debutto stagionale, però la differenza è veramente forte: più di undici punti. E, per una volta, la direzione di Canale 5 è stata lieta di mettere l’accento sull’ascolto del totale della platea televisiva e non solo sul target commerciale (cioè il pubblico tra i 15 e i 64 anni) dove la percentuale è stata inferiore: il 29,43. Quindi buoni ascolti anche tra i bambini e gli anziani. Il tutto nonostante nella prima parte della serata Affari tuoi su Raiuno abbia battuto Striscia la notizia: 29,08 contro il 26,79.
Soddisfazione in casa Mediaset. Anche perché il successo della Corrida ha fatto vincere seppur di un soffio la sfida settimanale della prima serata a Canale 5: 23,5 contro il 23,2 di Raiuno. «So che la Corrida è un programma atteso - commenta Gerry - ma ogni anno scopro con stupore quanto sia amato: è l'Italia delle cose semplici, della gente autentica». Donelli, direttore di Canale 5 esulta. «Sono sincero: la straordinaria partenza ci ha spiazzati. Dati che sottolineano l'eterna giovinezza della Corrida». La serata fortunata di Canale 5 è proseguita con il Senso della vita che ha ottenuto il record stagionale con una media di share del 27.73% pari a 1 milione 160mila spettatori. Commenta Bonolis: «Ringrazio tutti quelli che collaborano a questa trasmissione che ogni settimana e in qualsiasi collocazione di palinsesto venga proposta ottiene così tanto successo». Da segnalare anche gli ottimi ascolti del Motociclismo su Italia Uno (33,16%) e della partita di Rugby che ha fatto uno share altissimo per una rete come La7: il 10,32%.