Debutto milanese per il presidente Napolitano

È la prima visita a Milano di Giorgio Napolitano ed è una delle sue prime tappe, subito dopo Napoli (sua città natale) e Genova. L’ultima apparizione milanese di un capo dello Stato era stata il 7 dicembre scorso, quando Carlo Azeglio Ciampi e signora hanno partecipato alla prima della Scala.
Oggi Napolitano farà una full immersion milanese, durante la quale avrà accanto il sindaco, Letizia Moratti, il presidente della Regione, Roberto Formigoni, il presidente della Provincia, Filippo Penati, e il prefetto, Gian Valerio Lombardi. L’atterraggio a Linate è previsto per questa mattina alla dieci, il rientro a Roma per le otto di sera. In giornata è previsto (ma non confermato) anche un incontro «in forma strettamente riservata» con il segretario della Lega, Umberto Bossi.
Il primo impegno ufficiale del Presidente della Repubblica è a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa, dove il Capo dello Stato interverrà, alla presenza delle massime autorità istituzionali, alla presentazione della relazione annuale della Consob tenuta dal presidente, Lamberto Cardia. Nel pomeriggio Napolitano andrà alla sede del Corriere della Sera, dove incontrerà il presidente della Rcs Quotidiani, Pietrangelo Marchetti, e il direttore del quotidiano, Paolo Mieli. Il Capo dello Stato visiterà la sala Albertini, dedicata allo storico direttore Luigi, che guidò il giornale dal 1920 al 1925: lì si tengono le riunioni quotidiane del giornale. In sala Montanelli, Napolitano vedrà i redattori e le maestranze del Corriere e alle quattro è previsto un incontro con la stampa milanese.
Gli impegni si concluderanno all’Università Bocconi, dove il Capo dello Stato vedrà il presidente e il rettore dell’Ateneo, Mario Monti e Angelo Provasoli. Seguirà un incontro, nella sala del Consiglio, al quale parteciperanno anche i rettori dell’Università degli Studi, Enrico Decleva, del Politecnico, Giulio Ballio, dell’Università Cattolica, Lorenzo Ornaghi, dell’Università di Lingue e Comunicazione Iulm, Giovanni Puglisi e di Milano Bicocca, Marcello Fontanesi.