Decibel e proteste per un maxi «rave»

Sono circa 7mila, secondo le forze dell’ordine, i giovani provenienti da tutta Italia che stanno partecipando al rave party iniziato poco prima dell’alba di ieri in una pineta privata in località Murelle, a Marina di Montalto di Castro, occupata abusivamente e che dovrebbe durare fino a domani. Il raduno è stato organizzato con il tradizionale tam tam su alcuni siti internet e con centinaia di sms. I potenti amplificatori sparano musica a tutti decibel, e sono numerose le proteste degli abitanti della zona residenziale di Torre di Maremma, che confina con la pineta. Due denunce contro ignoti sono state presentate dai proprietari della pineta e dai titolari di uno stabilimento balneare, nel quale sdraio e ombrelloni sono stati rubati o danneggiati.