«Deciderò presto se seguire Sharon»

Gerusalemme. Shimon Peres deciderà nei prossimi giorni se aderire al Kadima, il nuovo partito di centro del primo ministro Ariel Sharon. «L'unica cosa che conta per me è l'interesse del Paese e le possibilità di raggiungere la pace, non vi saranno considerazioni personali nella mia decisione», ha detto Peres alla radio. L'82enne vicepremier, premio Nobel per la pace, ha confermato che gli è stata chiesta l'adesione al partito e ha aggiunto di voler dare la sua risposta nei prossimi giorni. Fonti del Kadima hanno intanto assicurato che a Peres sarà offerto un ruolo politico centrale. Peres è stato recentemente sconfitto dal sindacalista Amir Peretz alle primarie per la leadership del partito laburista. E la nascita di Kadima trova commenti positivi anche tra i palestinesi. Abu Libdeh, ministro degli Affari sociali dell’Anp, ha detto in un’intervista a Sky Tg24 che la nascita del nuovo partito «potrà portare Israele verso posizioni più morbide nei rapporti con i palestinesi». «Speriamo che Sharon si allontani da posizioni estremiste - ha aggiunto -. Può entrare nella storia come l’uomo che ha portato finalmente la pace tra Israele e Palestina».