Decine di arresti dopo l’attentato ai turisti spagnoli

Sana’a. Decine di sospetti legati ad ambienti estremistici, anche a quelli di Al Qaida, sono stati arrestati in varie località dello Yemen per l’attentato di tre giorni fa a Marib, 170 chilometri ad est della capitale. Un kamikaze su un’autobomba ha provocato la morte di sette turisti spagnoli e due guide yemenite, oltre al ferimento di altri sei spagnoli e quattro guardie yemenite. Un aereo ha portato ieri a Madrid le salme dei sette spagnoli e cinque dei sei turisti feriti nell’attentato, il sesto è rimasto nello Yemen per essere sottoposto a un nuovo intervento chirurgico.