Decisa la procedura in caso d’emergenza

La Procedura di emergenza per fronteggiare la mancanza di copertura del fabbisogno di gas naturale si applica secondo indicazioni fornite da uno specifico Comitato tecnico, con l’intervento di Snam, e procede in sei fasi. Primo, attività sistematica di monitoraggio. Secondo, incremento della disponibilità di gas in rete. Terzo, interventi sulla fornitura per i clienti cosiddetti «interrompibili», e (quarto) per gli impianti «dual-fuel». Quinto, utilizzo di combustibili alternativi al gas nelle centrali termoelettriche «dual fuel». Sesto, definizione di nuove soglie di temperatura e di orari per il riscaldamento a uso civile.