Decisi lavori pubblici per 56 milioni

I lavori per ripavimentare corso Vittorio Emanuele partiranno a marzo, poi toccherà al riordino di piazza Santa Maria delle Grazie, uno dei punti dolenti della città. Sono alcuni degli interventi che saranno realizzati con i 56 milioni di euro (avanzo del bilancio consuntivo 2004) che la giunta (su richiesta del gruppo di Forza Italia) ha deciso di utilizzare per le opere pubbliche. «Per le scuole sono stati stanziati 12 milioni tra manutenzione straordinaria, arredi e sistemazione del verde» spiega l’assessore all’Educazione, Bruno Simini. «Questi fondi dimostrano che i conti sono stati fatti in modo giusto, al punto che sono anche avanzati dei soldi» commenta soddisfatto il vicesindaco, Riccardo De Corato.
Tra le altre opere che verranno finanziate appena la delibera sarà approvata in consiglio, la riqualificazione di corso Indipendenza e viale Argonne, lavori in piazza Ohm, interventi di illuminazione, l’acquisto di attrezzature per la sicurezza come i camper, l'acquisto del dormitorio di viale Ortles, l’adeguamento del comando centrale dei vigili di piazza Beccaria che ospiterà anche la sede della Protezione civile.
Il Comune ha anche annunciato una soluzione viabilistica alternativa per ridurre la congestione nel quartiere Corvetto provocata dalla recente chiusura del passaggio a livello Toffetti-Bonfadini. In tempi molto rapidi – poco più di un mese – verrà aperta al traffico una nuova strada che collegherà direttamente viale Puglie a via Varsavia, davanti all’Ortomercato, lungo l’itinerario Tertulliano-Sacile. Inizio lavori ai primi di ottobre, per una spesa di 100 mila euro.