«Una decisione sbagliata»

Sentenza basata su valutazioni non corrette. Lo dice Daniele Bonacini, ex atleta paralimpico, amputato dal ginocchio in giù, ingegnere e amministratore di una società specializzata nella progettazione e realizzazione di piedi in carbonio. «Gert Peter Bruggeman, è certamente un esperto di biomeccanica, ma senza una esperienza documentata nell’analisi di soggetti amputati o di protesi ortopediche». Secondo Bonacini la stampa sta parlando del caso spesso a sproposito o dando voce a «pseudoesperti» del settore che non conoscono nulla di materiali compositi, di protesi ortopediche e di biomeccanica. «Era meglio affidarsi a esperti che hanno compiuto studi pubblicati negli ultimi 10 anni».