Decoder per tutti

In un mese oltre 22 milioni di abitanti, 2.475 comuni e 3.772 impianti di emittenti nazionali e locali. Sono i numeri della «tornata» di passaggi al digitale nel Nord Italia, che si conclude domani con Milano e ha coinvolto Piemonte orientale, Lombardia e le province di Parma e Piacenza.
Per agevolare lo «switch off», oltre alle iniziative di informazione, il ministero dello Sviluppo economico ha messo a disposizione un contributo di 50 euro per l’acquisto del decoder destinato ai cittadini in regola con l'abbonamento Rai, reddito pari o inferiore a 10 mila euro e età pari o superiore a 65 anni, utilizzabile presso tutti i rivenditori che aderiscono all'iniziativa (202 in Piemonte, 158 in Lombardia e 55 in Emilia Romagna). Ai cittadini basterà fornire il codice fiscale al rivenditore. È inoltre attivo un call center gratuito del ministero (numero verde 800.022.000, dal lunedì al sabato) per fornire ogni informazione sul passaggio, incluse le procedure di sintonizzazione dei decoder. Tutte le informazioni, con l'elenco dei modelli di apparecchi testati (109 decoder interattivi, 34 decoder non interattivi e 501 televisori integrati) sono inoltre disponibili sul sito www.decoder.comunicazioni.it.
E il debutto del digitale terrestre a Milano, previsto per domani, coincide con il lancio di nuovi canali. Viale Mazzini lancia Rai 5; Mediaset invece Rai Extra e La7 rafforza il suo canale femminile La7d.
Rai 5 sarà il «canale delle culture» e punterà a parlare con un linguaggio brillante argomenti come teatro, musica, danza, cinema moda, gastronomia. Sarà realizzato a Milano e valorizzerà anche le iniziative legate all'Expo 2015. Tra le grandi firme arruolate per Rai 5, quelle di Renzo Arbore e Philippe Daverio.
Il nuovo canale gratuito Mediaset, si andrà invece ad aggiungere a La5, Iris e Boing. Si tratta di una rete di intrattenimento che proporrà il meglio delle produzioni del gruppo, sia di oggi sia del passato: il pubblico potrà vedere le puntate dei programmi recenti, in giorni e orari diversi. C'è ancora da attendere, invece, per il debutto di Mediaset nell'all news, che si presenterà sotto una forma diversa rispetto all’idea originale. All'appuntamento con lo switch off del Nord Italia La7 si presenta invece forte della sperimentazione del 3D free, con i test match della nazionale italiana di rugby.