Decolla il mercato blucerchiato

«Credo che questa squadra possa giocarsi l'Uefa». Enrico Preziosi si sbilancia sull'obiettivo della prossima stagione del suo Genoa. E lo fa lasciando intendere che ha qualche colpo ancora in canna. «Vorremmo avere qualche sicurezza in più in difesa - ha dichiarato a Primocanale - Dainelli non lo escludo, ma non lo posso dare per certo. Noi abbiamo fatto la nostra offerta e aspettiamo». Ma il centrale della Fiorentina non è il solo che potrebbe vestire la maglia con il grifo sul petto. Entro domani infatti la società rossoblù potrebbe ufficializzare l'arrivo di Alessio Cerci, l'esterno offensivo di 21 anni esploso quest'anno in serie B con la maglia del Pisa (10 gol in 26 partite). Cerci, di proprietà della Roma e definito da Totti il Thierry Henry di Valmontone, arriverebbe in prestito con il diritto di riscatto della metà e costituirebbe un alternativa agli attuali esterni d'attacco. Intanto Leon è stato ceduto al Parma.
Nei primi giorni del ritiro austriaco invece dovrebbe arrivare l'uruguaiano Olivera. «È un'ipotesi concreta - ha confermato Preziosi - Sta per firmare. Ha la possibilità di impiego come esterno e come centrale. Il mister lo vede così e io sono molto soddisfatto». Da escludere invece categoricamente il ritorno di Milito. «È un sogno dei tifosi, ma non è realizzabile - ha aggiunto il presidente - mentre Bianchi non ci interessa». E al Genoa non interessa nemmeno lo scambio col Toro Sculli-Abbruscato con il calabrese destinato a rimanere. Sul fronte societario, infine, per l'arrivo di Foschi come nuovo ds mancherebbe ora solo l'ufficializzazione.
Sampdoria. Giornata importante quella di ieri con il blitz dell'ad Marotta che ha consentito di arrivare all'acquisto in comproprietà di Daniele Dessena. Il centrocampista centrale under 21 è reduce da due stagioni importanti a Parma e la dirigenza blucerchiata ha così deciso puntare su di lui investendo in prospettiva anziché acquisire la comproprietà di Sergio Almiron sul quale erano sorti problemi di cifre con la Juventus. Dessena vestirà la maglia blucerchiata per una cifra vicina ai 4 milioni di euro. Ma ieri è arrivata anche l'ufficializzazione dell'acquisto, a titolo definitivo, di Marco Padalino esterno offensivo dal Piacenza. In grado di giocare sia a destra che a sinistra l'italo svizzero, 25 anni a dicembre, si è affermato in serie B prima con la maglia del Catania e poi con quella degli emiliani. «Era da tanto che la Samp mi seguiva - ha dichiarato - e ora, finalmente, eccomi. Spero di emulare Campagnaro».