Decolla la Reggina l’Ascoli sta a guardare

da Reggio Calabria

La Reggina vede la salvezza: dopo il pesante ko di Parma, sfruttando il fattore campo e la scarsa vena dell'Ascoli, risolleva la testa avvicinandosi alla quota salvezza, un obiettivo possibile grazie anche alla crisi del Messina. L'inizio è stato molto intenso tant'è che i calabresi, padroni del campo, passano al primo vero affondo con De Rosa bravo al 9’ e depositare di testa in rete un calibratissimo traversone di Mesto. Tre minuti dopo la Reggina reclama un rigore per un fallo commesso su Lucarelli. Al secondo affondo (26') la Reggina raddoppia con Amoruso lesto a trafiggere dalla corta distanza, dopo un tocco smarcante di Vigiani, il portiere marchigiano Coppola. Inconsistente, fino al riposo, la reazione degli ospiti. Nella ripresa nulla nonostante gli ospiti giochino costantemente in avanti. Marchigiani mai in partita quelli visti al Granillo. Sconclusionata, infine, la direzione di gara dell'acerbo Brighi.