«Il decreto Bersani mette a rischio i giovani artigiani»

L’artigianato è un settore importante che va tutelato.
«Le liberalizzazioni introdotte dal ministro Bersani e gli studi di settore, sono due fattori che mettono a rischio il futuro degli acconciatori e in generale dei giovani artigiani». Lo ha detto il vicesindaco Riccardo De Corato nel corso della premiazione degli allievi dell’Espam, l’ente Scuola professionale acconciatori misti. «Il passaggio dalla scuola al mondo del lavoro - ha proseguito De Corato - è da sempre una fase delicata e oggi è resa ancor più difficile dalle riforme che questo governo sta attuando per alcune categorie. Anche per i parrucchieri sono arrivate le liberalizzazioni, che non solo non risolvono i problemi del libero mercato del nostro Paese, ma rischiano di danneggiare molte categorie di lavoratori».
Poi, il vicesindaco passa all’attacco degli studi di settore, giudicati una spada di Damocle per gli autonomi «il cui unico risultato è quello di tenere sulla graticola chi oggi intraprende un’attività, chiedendo giustificazioni, chiarimenti e documentazioni se il reddito non rientra dentro certi standard».