Decreto milleproroghe, arrivano 400 milioni per il cinque per mille

Nei 400 milioni di euro del 5 per
mille, stanziati per il 2011, 100 milioni saranno destinati in particolare per la ricerca e l’assistenza ai malati di sclerosi. Prorogata fino al 30 giugno del 2011 l'esenzione delle tasse per gli alluvionati del Veneto. Liberalizzate le reti wi-fi<br />

Roma - Arrivano 400 milioni per il cinque per mille, di cui 100 destinati a interventi in tema di sclerosi amiotrofica per ricerca e assistenza domiciliare dei malati. Lo prevede la bozza del decreto legge entrata in consiglio dei ministri, che radiocor anticipa. La copertura è garantita da rassegnazione di risorse.

Sospensione tasse per alluvionati Slitta al 30 giugno 2011 la sospensione dei versamenti d’imposte e contributi dovuti dalle imprese e dalle persone fisiche colpite dalle alluvioni in veneto. Lo prevede la bozza del decreto legge milleproroghe all’esame del consiglio dei ministri. Gli oneri della proroga stimati in 95 milioni saranno recuperati per il 2010 dalle risorse provenienti da "rimborsi e compensazioni di crediti di imposta, esistenti presso la contabilità speciale 1778 Agenzia delle entrate- fondi di bilancio". 

Liberalizzazione del WI-FI La liberalizzazione del Wi fi è stata inserita, su richiesta del ministro dell’Interno Roberto Maroni, nel decreto. Secondo quanto si apprende, nel testo del provvedimento viene comunque mantenuta la necessità di ottenere una licenza del questore per gli internet point. 

Nessun aumento dei biglietti del cinema "La notizia riportata dalle agenzie di stampa sull’istituzione di un contributo speciale di un euro sui biglietti di ingresso nelle sale cinematografiche, che sarebbe contenuta all’interno del Decreto Milleproroghe, è totalmente priva di fondamento". Lo rende noto il Ministero dell’Economia e delle Finanze