Dedicati alla 500 e ai piloti dell’Aeronautica

Specializzata e con tecnica d’avanguardia la Linea Tremila della Locman

È proverbiale la capacità di Locman di cogliere le opportunità offerte dall'attualità, cavalcando in modo originale la moda e, nel contempo, confermando la propria indole grintosa ed aggressiva in un filone più specificamente "militare". Procedendo con ordine, il brand diretto da Marco e Caterina Mantovani, dopo il cronografo "Fiat Playa" (2005) e il solotempo "Fiat Chalet" (2006) consolida la collaborazione con la Casa automobilistica torinese, quest'anno, producendo e distribuendo il "Locman Fiat 500" e, visto il successo del rilancio della più famosa utilitaria italiana, non poteva essere diversamente. Firmato da Roberto Giolito, uno dei designer della nuova 500, l'orologio sarà disponibile a partire dal 1° dicembre in una prima edizione esclusiva, numerata e limitata, di 500 esemplari. Nel difficile compito di interpretare al meglio una simile icona dello stile Made in Italy, il "Locman Fiat 500" si sviluppa su di una cassa rotonda in acciaio, ben dimensionata e curata, completata da un vetro minerale bombato, a richiamare le linee morbide che caratterizzano la nuova city car. I parallelismi con la vettura si fanno ancora più evidenti nella grafica del quadrante che riprende quella del tachimetro contachilometri presente nel cruscotto della Fiat 500. E se il primo anello riproduce fedelmente la scala tachimetrica, il secondo, con gli indici arabi, consente la lettura analogica delle ore: il tutto ad incorniciare l'ampio display analogico centrale. Le sfere, a bastone, sono bianche e rosse, a richiamare le forme e i colori della lancetta tachimetrica. Il movimento impiegato, dunque, è analogico-digitale a motivo della ricercata alchimia tra passato e presente adottata nella nuova 500. Le funzioni della zona digit del quadrante vengono azionate tramite pressione della corona: in sequenza si visualizzano tre fusi orari, il datario, l'indicazione del numero della settimana, l'allarme, il cronografo e il tachimetro (la luce interna per la visione notturna è attivata dal pulsante al 10). Il logo della 500 è riprodotto, nel tipico colore rosso, al 6, mentre la carrure, lato corona, caratterizzata dal marchio Fiat e accompagnata dai pulsanti laterali allungati a forma di baffi, richiama, al tempo stesso, la calandra della 500 storica e di quella attuale. Sul fondello, avvitato alla cassa, è incisa poi la firma del designer Roberto Giolito e il numero di serie dell'orologio. Infine, il cinturino in pelle imbottita si ispira, nei colori e nella morbidezza, ai materiali utilizzati per gli interni della vettura.
Cambiando genere, Locman ha ampliato, all'inizio di questo mese, la linea Tremila-Aeronautica Militare, con una versione analogico-digitale, in 3000 pezzi esclusivi. Gli orologi Tremila-Aeronautica Militare, infatti, si inseriscono in un progetto di più ampio respiro che, a partire dal 2008, vedrà il Gruppo Locman al fianco di tutti i corpi dell'esercito italiano per la realizzazione di accattivanti serie dedicate. Nella fattispecie il Tremila-Aeronautica Militare, sfrutta la tecnologia digitale per proporsi come strumento essenziale per la navigazione aerea, in virtù di funzioni come l'indicazione dell'ora U.T.C. (Universal Time Coordinated), la segnalazione dei fusi orari mondiali, il cronografo digitale, il countdown, il cronometro analogico e l'allarme. A ciò va aggiunto l'impiego di materiali ultra-resistenti e ultra-leggeri come il titanio, il carbonio, l'acciaio e la gomma, ampiamente utilizzati in ambito aeronautico. Pensato come un unicum strutturale, questo modello presenta un corpo orologio con cassa rettangolare in acciaio, connotata da due placche sui fianchi per l'adattamento di corona e pulsanti, inserita in un cinturino monoblocco traforato in gomma anallergica. Il cinturino è fissato alla struttura in acciaio tramite due anse a vite con serraggio a brugola. Il fondello in titanio è serrato alla cassa da quattro viti. Il quadrante si caratterizza per il rehaut in cui la scala dei secondi e la scritta "Aeronautica Militare" sono resi ben visibili dall'effetto lente del vetro. Disponibile nella versione in carbonio o smaltato, il quadrante propone due display per le indicazioni digitali, mentre il simbolo dell'Aeronautica Militare Italiana è stampato al 3.