Dedicato a quelli che vivono senza Milanlab

C hissà se l’avevano previsto nei laboratori di Milanlab. Chissà se avevano intuito che il 25 maggio, a Istanbul, sarebbe avvenuta un’altra Pearl Harbor e uno tsunami sportivo si sarebbe abbattuto sul lato dorato del Naviglio. Chissà se lo sapevano e sono stati zitti perché, in fondo, quelli del Milanlab sono tutti maledettamente interisti. Tre a zero, poi tre a tre. E dramma finale ai rigori. Nell’era dei trionfi, una sconfitta epocale mancava. E allora, viva Milanlab. E viva chi si cura con l’aspirina.