Dediche: «Sei grande» a Cassano, a Lippi «Non ti scordar di me»

Questa volta la dedica in musica è proprio per Antonio Cassano. Il giorno dopo lo show di Fantantonio al Festival, ecco le parole al miele di Giampaolo Pazzini, il suo gemello - o forse «ex» gemello del gol - con la maglia della Sampdoria. Aspettando un rientro in campo che comunque non avverrà neppure sabato, contro l'Inter. «Che canzone potrei dedicare a Cassano? Non lo so, lui di certo è più bravo di me in queste cose e gli faccio i complimenti - ha detto Pazzini in un'intervista a Sky Sport 24 - magari, ecco, potrei dedicargli Sei grande...».
Il «Pazzo», per la verità, è rimasto piuttosto vago. «Sei grande» è un successo recente di Nek, eppure il testo di «Grande grande grande» di Mina sembra tagliato proprio su misura su Fantantonio, egocentrico, geniale e comunque unico, nel bene e nel male. Le interpretazioni lasciamole agli esperti. Pazzini è stato poi stuzzicato anche su una dedica per Marcello Lippi. «Non ti scordar di me? Non saprei, di certo mi piacerebbe andare al mondiale, è l'obiettivo della mia stagione», ha sorriso il bomber di Pescia.
Intanto però c'è la Sampdoria ed un record personale di gol in campionato - sin qui 12 - già eguagliato e ora da battere. «A questo punto non mi voglio certo fermare, voglio solo andare avanti», ha detto Pazzini. Che anche ieri, a Bogliasco, è stato tra i protagonisti della partitella con l'Athletic Club (due reti, proprio come il giovane Scepovic). A segno anche Franceschini, Mannini, Padalino e Tissone nel primo tempo, Guberti ed Elsneg nella ripresa (la Samp ha vinto 10-2). Un risentimento muscolare e lavoro a parte - ma niente di grave - per Nicola Pozzi, che sabato contro l'Inter non dovrebbe mancare.