Deferimenti: ennesimo rinvio

Il Procuratore federale Stefano Palazzi ha rinviato i deferimenti sul secondo filone, forse per lasciare spazio mediatico all’anticipata diffusione da parte della Corte federale del dispositivo sul primo maxiprocesso. Il fatto è che Palazzi sta studiando a fondo le carte fattegli avere da Borrelli e probabilmente lunedì mattina (difficile oggi), partiranno i deferimenti per il secondo processo che maxi non sarà proprio. Sicuri gli atti d’accusa per la Reggina (6 partite) e il suo presidente Lillo Foti (telefonate con Bergamo), per l’Arezzo e per l’assistente Titomanlio che si era vantato al telefono di aver condizionato la gara con la Salernitana, segnalando inesistenti fuorigioco dei campani. Probabile anche il deferimento di Piero Franza e di Pierluigi Collina, mentre ai margini appare la posizione di Rosetti e Dondarini. Il processo potrebbe iniziare sabato 12 a Roma davanti alla Caf e concludersi (complice il Ferragosto) giovedì 17 o venerdì 18. Tre giorni per i ricorsi e poi appello dal 21-22 agosto davanti alla Corte federale che entro venerdì 25 o sabato 26 pronuncerà le sentenze definitive. Con l’inserimento di terzi interessati, tutto slitterebbe di tre giorni.