Deficit ’09, balzo a 1.840 miliardi

La Casa Bianca ha aumentato la stima sul deficit di bilancio 2009 di 89 miliardi di dollari portandola a 1.840 miliardi (il 12,9% del Pil). Rivista anche quella sull’anno fiscale al 30 settembre 2010, portata a 1.260 miliardi di dollari (+87 miliardi rispetto alle stime precedenti). Il deficit cumulativo Usa sul periodo 2010-2014 è ora visto a 3.790 miliardi di dollari, 4,8% del Pil. Questi numeri riflettono l’effetto della recessione, del tasso di disoccupazione e dei salvataggi per le aziende in bilico e hanno avuto ripercussioni sul mercato valutario, dove l’euro è ritornato sopra quota 1,36 dollari. L’aumento del disavanzo federale lascia infatti presumere una crescita dell’inflazione non appena l’America sarà uscita dalla recessione.