«Deficit, conti in regola entro il 2007»

Il governo chiederà alla Ue 2-3 anni di tempo, a partire dal 2005, per rientrare dal deficit eccessivo. Per quanto riguarda i conti pubblici, non ci sarà nessuna manovra bis. È quanto annunciato da Berlusconi in sintonia con il ministro dell'Economia Domenico Siniscalco. Il Dpef, assicura, sarà tutto teso allo sviluppo perché in sintonia con il piano nazionale per l'innovazione e la piena occupazione. Sul suo futuro dice: «Un giorno o l'altro, bisognerà pure trovarne uno dopo di me. No? È giusto...».

Annunci

Altri articoli